Email Marketing: gestire le Newsletter con Mailchimp

di Andrea Boscaro

scritto il

Come usare la piattaforma di gestione newsletter Mailchimp per inviare messaggi a mailing list e misurare le performance delle attività di Email Marketing.

Mailchimp è un’ottima piattaforma per l’invio e gestione di Newsletter disponibile anche nel nostro Paese sebbene non in lingua italiana.
Oltre che List Manager, si rivela anche un utile strumento di Email Marketing, perché soddisfa a tutti i requisiti per contrastare cancellazioni dal servizio di ricezione newsletter ed alert.

Appoggiandosi a una realtà esterna, tra l’altro, si evita di cadere in qualche blacklist a seguito di un eventuale cattivo uso delle liste: il servizio gratuito offerto da Mailchimp consente di inviare fino a 12mila newsletter al mese a mailing list e fino a  2mila indirizzi, per poi passare a formule variabili o a tariffa fissa.

=> Scopri Mailchimp in pillole per gestire newsletter e campagne di comunicazione online

Accanto ai più noti tool di operatori italiani come Contactlab e Mail-up, Mailchimp è uno strumento, completo e versatile, in grado di mostrare funzionalità base ed avanzate per rendere sempre migliore l’attività di e-mail marketing di un’impresa.

Newsletter profilate

Mailchimp consente inoltre newsletter profilate, per filtrare i contenuti inviati in relazione ai reali interessi dell’utente: si possono infatti gestire le liste di indirizzi creando sotto-liste (“Segmenti”) a cui inviare comunicazioni personalizzate:

  • depennando gli indirizzi che generano messaggio di errore (“bounce-back”) riducendo il bounce rate (uno dei parametri tramite cui si viene identificati come spammer);
  • deduplicando i contatti che si sono iscritti più volte.

Iscrizioni efficaci

Per non essere ritenuti invasivi o potenziali spammer, le newsletter  devono trasmettere un valore aggiunto all’utente e richiedere le informazioni che permettano poi di profilare e personalizzare le comunicazioni. Questo è possibile in Mailchimp grazie ai template per i form di iscrizione con:

  • pagine di ringraziamento al termine del percorso di iscrizione, per comunicare all’utente la registrazione corretta dei dati e configurare tale pagina come Obiettivo in Google Analytics;
  • invio automatico mail di benvenuto che riassuma le credenziali dell’iscrizione, eventualmente regali uno sconto per il primo acquisto e ricordi i vantaggi contenuti nelle comunicazioni che verranno ricevute;
  • pagina di cambio preferenze o disiscrizione rispettosa della volontà dell’utente;
  • condivisione o embedding del form sul sito e nei profili social dell’azienda, perché vengano arricchiti automaticamente i contatti delle liste associate al form stesso.

=>Vai ai consigli pratici per Direct e Email Marketing

Cancellazioni

Più del 40% degli utenti, se poco interessato, opta per la disiscrizione o contrassegna le email come spam (dati Marketing Sherpa e Contactlab) pregiudicando il tasso di deliverability delle future comunicazioni informative o promozionali.

Mailchimp garantisce modalità di cancellazione intuitive e semplici, fornendo inoltre alternative (minor frequenza di ricezione, contenuti differenti, indirizzo di posta elettronica differente) utili agli scopi di marketing dell’azienda che invia la mail.

Email automatiche

Determinanti in una strategia di Email Marketing sono le mail automatiche: non solo di benvenuto, ringraziamento e cancellazione ma anche tutte quelle che possono essere create con gli “Autoresponders” della versione premium di Mailchimp, o quelle tese a:

  • stimolare il ritorno dell’utente e la visita di aree meno frequentate;
  • incentivare commenti positivi su comparatori di prezzo e siti di opinione;
  • porsi al servizio degli utenti che hanno abbandonato un carrello senza acquistare.

Queste mail “triggered” sono facilmente gestite dalle piattaforme e-commerce (ad esempio Shopify) perché si interfacciano direttamente con le anagrafiche dei clienti online, ma è possibile scaricare i plugin di Mailchimp per le diverse piattaforme, ad esempio per Magento.

Più le mail automatiche si riveleranno efficaci, più il nostro database sarà efficace per la nostra attività di marketing digitale.

Misurazione campagne

Mailchimp offre nell’area dedicata alle “Campagne”:

  • template per invii in formato html o testuali, ottimizzati per i dispositivi mobili;
  • statistiche dei tassi di ricezione, apertura e click-through,e integrazione con Google Analytics;
  • widget per la condivisione e il commento di contenuti sui social media;
  • funzionalità (a pagamento) per la definizione di iniziative A/B test;
  • blog e webinar per migliorarsi costantemente.

Per utilizzare Mailchimp  in versione gratuita o acquistare le versioni a pagamento visita il sito ufficiale Mailchimp.com
_____________________

ARTICOLI CORRELATI