Operazione ZYB: Vodafone integra Web 2.0 e Tlc

di Chiara Bolognini

scritto il

L'acquisizione della società specializzata nel "social networking mobile" punta allo sviluppo di servizi integrati Web 2.0 dedicati all'utenza in mobilità, integrando dati, applicazioni e attività IT, Web e Tlc

Sincronizzazione dati (contatti, eventi, SMS…) tra terminale mobile e pc, oltre ad una nuova concezione dei social networks a metà tra approccio web e mobile: sono questi i servizi di punta cui mira a offrire Vodafone, grazie all’acquisizione della società danese ZYB.

Il piccolo provider specializzato in ambito social networking, che ha sviluppato un interessante portale per la sincronizzazione dei contatti tra cellulare e il computer, potrebbe aprire all’operatore mobile le porte di un nuovo fiorente mercato.

Con un’operazione da 31,5 i mln di euro, Vodafone punta all’offerta di nuovi servizi di archiviazione online, sincronizzazione e condivisione di rubriche telefoniche per i dispositivi mobili.

È inoltre possibile aggiungere al proprio profilo ZYB una miriade di servizi basati sul Web 2.0 come flickr, YouTube, Twitter e molti altri, in modo da interagire, coltivando rapporti con i colleghi e avviare nuovi contatti.

In più, entro giugno, è arriverà a nuova Rubrica sociale di ZYB, denominata ZYB Phonebook, che consentirà un vero e proprio utilizzo del software in modalità mobile.

L’operazione è strategica per un operatore dinamico come Vodafone, soprattutto dopo il recente lancio di Vodafone Friends che pare aver avuto l’atteso successo. Si calcola, infatti, che fra soli 5 anni il valore dei servizi mobili connessi alla Rete avranno un valore di circa 22 miliardi di euro e saranno proprio gli utenti ad alimentare i contenuti.

Il piano d’innovazione di Vodafone, nel 2008, sembra quindi incentrarsi su banda larga fissa, mobile advertising e sviluppo di servizi in grado di integrare l’esperienza mobile a quella del pc fisso.