Tratto dallo speciale:

Disruptive Technology con Hevolus

di Teresa Barone

scritto il

Allo SMAU di Berlino, Hevolus presenta le sue soluzioni all'avanguardia di mixed reality per la corporate open innovation.

La tappa internazionale di SMAU 2018 in programma a Berlino vede la partecipazione di Hevolus, azienda pugliese specializzata in ricerca e sviluppo di business model innovativi per supportare la corporate open innovation.

Già vincitrice di numerosi premi SMAU per l’innovazione, Hevolus presenta al mercato tedesco le sue soluzioni principali, sviluppate per noti brand quali Natuzzi Worldwide, Veneta Cucine e Gessi nonché i nuovi progetti di ricerca per il colosso Würth Group.

Tra i business model presentati a SMAU figura “Augmented Concept Store”, ideato per l’Industria e il Retail dell’arredo e già adottato da Natuzzi e Veneta Cucine.

Il sistema MR/VR Digital Pole, invece, ricrea tutte le ambientazioni di arredo in modalità mixed virtual reality: la realtà fisica si fonde perfettamente con la realtà virtuale consentendo al visitatore di apprezzare dimensioni, proporzioni, design, cromie e dettagli stilistici dei modelli riprodotti virtualmente. Grazie al sistema Virtual Reality 360 Project, inoltre, il cliente può progettare nel dettaglio la soluzione d’arredo desiderata insieme al rivenditore.

In anteprima a SMAU di Berlino 2018, infine, Hevolus presenta i suoi progetti all’avanguardia basati sull’utilizzo della mixed reality con Hololens a supporto della open innovation nell’ambito del design e dell’ingegneria, della manutenzione e della logistica.

SMAU – afferma Antonio Squeo, CIO di Hevolus – è il contesto ideale per presentare il nostro approccio strategico alla digital innovation, sempre basato su uno spirito di partnership che ci porta a condividere con i nostri clienti un percorso di crescita e sviluppo, intercettando le tecnologie e gli strumenti più originali per un’innovazione esponenziale dei processi di business e della customer experience.