Tratto dallo speciale:

False email di accertamento fiscale: occhio alla truffa

di Anna Fabi

4 Dicembre 2023 17:47

L'Agenzia delle Entrate mette in guardia i contribuenti contro l'arrivo di false email di accertamento fiscale: come riconoscerle per non cadere in trappola.

E’ in corso una nuova campagna di false email del Fisco che avvertono il contribuente di presunti accertamenti fiscali. Lo annuncia l’Agenzia delle Entrate, sottolineando che si tratta di tentativi di phishing ai quali non bisogna in alcun modo rispondere.

Questi messaggi hanno tratti precisi che li rendono facilmente riconoscibili. Per esempio, provengono da un indirizzo che non appartiene all’Agenzia delle Entrate e spesso contengono imprecisioni o errori di grammatica.

Avviso di Accertamento Fiscale, ma è Phishing

La campagna in corso presenta le seguenti caratteristiche: l’oggetto della mail è “Accertamento Fiscale”, la firma è del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Enrico Maria Ruffini, in calce il logo dell’Agenzia o del Ministero delle Finanze, con un testo pensato per trasmettere un senso di urgenza e rischio, con minaccia di azioni legali, sanzioni o pene detentive.

Esempio di falsa email dall’Agenzia delle Entrate

Queste mail sono false, fanno parte di una campagna di pirateria informatica e hanno lo scopo di instaurare un contatto con il contribuente per intraprendere, successivamente, azioni fraudolente nei suoi confronti.

I consigli per non cadere nella trappola

  • Non aprile le mail: sono riconoscibili perché nell’oggetto riportano una dicitura che si riferisce all’Agenzia delle Entrate ma provengono da un indirizzo generico.
  • Non rispondere mai e, soprattutto, non fornire alcun dato.
  • Non ricontattare il mittente, usando per esempio numeri di telefono o indirizzo inseriti nella mail.