Tratto dallo speciale:

Borse di dottorato per industria 4.0, welfare e sviluppo sostenibile

di Redazione PMI.it

scritto il

Cento borse di dottorato concesse dall’INPS per favorire l’alta formazione e la ricerca in tutti gli atenei nazionali: focus su innovazione, sviluppo sostenibile e welfare.

L’INPS ha pubblicato un bando per la concessione di cento borse di dottorato, finanziate dall’Istituto, ripartite tra le Università di tutta l’Italia.

Grazie al protocollo d’intesa tra INPS e MIUR, infatti, l’Istituto eroga contributi economici per favorire l’alta formazione e la ricerca specificatamente negli ambiti dell’innovazione, dello sviluppo sostenibile e del welfare.

Con un successivo bando di concorso, l’INPS finanzierà per ciascun dottorato una borsa aggiuntiva rispetto a quelle finanziate dal MIUR in favore dei figli e orfani di pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici o di iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Dottorati

I dottorati coinvolti nel bando INPS sono ripartiti in questo modo;

  • dottorati innovativi intersettoriali, vertenti sull’industria 4.0 (50 borse),
  • dottorati per lo “sviluppo sostenibile” (30 borse);
  • dottorati sul welfare e benessere (10 borse);
  • dottorati su welfare, focalizzati sulle tematiche del mercato del lavoro, del sistema pensionistico e dell’assistenza in Italia, attraverso l’utilizzo di metodologie economico-statistiche per l’analisi dei dati amministrativi (10 borse).

=> Smart Industry: dottorato di ricerca in Industria 4.0

Proprio nell’ambito dell’ultimo dottorato proposto, è previsto un periodo di ricerca da svolgersi presso la Direzione Centrale Studi e Ricerche dell’INPS.

Domande

L’avviso è rivolto alle Università e finalizzato alla selezione di dottorati di ricerca per l’anno accademico 2019-2020: saranno gli atenei ad avviare le procedure di selezione per l’ammissione al dottorato, trasmettendo poi l’elenco dei candidati ammessi a ciascuna borsa di dottorato all’Istituto, in modo tale da individuare gli aventi diritto alla borsa di studio.

Le Università possono inviare le richieste all’INPS entro il 30 giugno utilizzando il modello (Allegato 1 dell’Avviso)

Sono ammesse Università statali e non statali riconosciute dal MIUR, i cui corsi di dottorato, alla data della presentazione della domanda, siano già stati accreditati.

I Video di PMI

Calcolo ISEE: simulatore INPS online