Aboliti i test di accesso a medicina?

di Teresa Barone

scritto il

Il Ministro Giannini annuncia cambiamenti: niente test di ingresso a medicina e introduzione del modello francese. Ma non mancano le perplessità.

Sul Web non si parla d?altro, e proprio dalla Rete arriva la notizia della probabile abolizione dei test di accesso alle facoltà di medicina a partire dal 2015: l?annuncio arriva dal Ministro Stefania Giannini, che attraverso la pagina Facebook di Scelta Civica rende nota l?intenzione di avviare nuove regole entro la fine di luglio.

=> Scopri date e materie della maturità 2014

Una proposta che si basa sull?annullamento dei test di ingresso così come oggi li conosciamo, e sull?introduzione di un “modello francese? adattato al contesto nazionale, con accesso libero il primo anno e successive selezioni effettuate secondo criteri meritocratici.

Un sistema che, stando alle prime anticipazioni, imporrebbe agli studenti di conquistarsi il loro posto in ateneo sostenendo un test alla fine di ciascun semestre (così, almeno, avviene in Francia), un esame di sbarramento che potrebbe anche decretare l?esclusione dalla frequenza dei corsi e il reindirizzamento verso altre facoltà, oppure l?obbligo di ripetere l?anno.

=> Leggi la polemica sui costi delle tasse universitarie

Gli studenti, per il momento, esultano. E se le associazioni studentesche chiedono in ogni caso l?apertura di un tavolo di confronto sul tema, i docenti e gli atenei temono l?invasione e ribadiscono che i problemi logistici non mancheranno.

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale