Istat: ad aprile calano occupazione e disoccupazione

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Scende ad aprile in Italia il numero di occupati del -0,3%, anche i disoccupati calano del -2,9% e i giovani senza lavoro (-0,2%). Crescono invece gli inattivi del +1,0%. Il tasso di disoccupazione si assesta all'8,1%.

Cala, secondo gli ultimi dati Istat, il numero di occupati in Italia nel mese di aprile 2011, arrivando a quota 22.895 mila unità, pari al -0,3% (-71 mila unità) rispetto a marzo 2011. Un dato che segue il forte aumento registrato invece il mese precedente e che dipende tanto dalla componente maschile quanto da quella femminile. Praticamente stabile invece la situazione su base annua, con una diminuzione che si assesta sul -0,1%.

Il tasso di occupazione è dunque pari al 56,9% pari al -0,2% sia rispetto a marzo 2011 che ad aprile 2010.

In calo anche il numero dei disoccupati del -2,9% con una flessione che coinvolge sia la componente maschile sia quella femminile. Dopo un calo di 60 mila unità i disoccupati in Italia oggi risultano essere 2.005 mila. Più importante la dimunizione del numero di disoccupati su base annua, pari al -7,6% e a -164 mila unità.

Il tasso di disoccupazione scende così all’8,1%, pari a -0,2% sul mese precedente. Rispetto al 2010 invece il calo è del -0,6%.

Con solo riferimento ai giovani il tasso di disoccupazione risulta essere del 28,5%, per una flessione congiunturale del -0,1%.

Gli inattivi in Italia, tra i 15 e i 64 anni sono invece aumentati del +1,0% pari a +152 mila unità rispetto a marzo. Su base annua il tasso di inattività risulta essere del 38,1%, quindi +0,6% su aprile 2010. [Scarica il testo integrale].