Amenta: nuovo presidente del Centro Internazionale Radio Medico

di Stefano Pierini

scritto il

Il Centro Internazionale Radio Medico ha un nuovo Presidente: Il prof. Francesco Amenta dell?Università di Camerino.

Oggi le applicazioni della telemedicina sono in continua espansione e semmai il suo sviluppo, ancora a macchia di leopardo, è forse limitato più dalla cultura e dalle difficoltà del cambiamento insito nell’essere umano che dalle limitazioni tecnologiche. Le applicazioni che destano maggior interesse e quindi anche gli investimenti delle società specializzate, sono quelle in campo medico sia in funzione di assistenza (tele soccorso, tele radiologia, ecc..) sia in funzione di prevenzione, si pensi ai monitoraggi a distanza di patologie croniche. D’altronde anche a livello comunitario, la UE ha varato nel 2008 un proprio Piano di Azione per sviluppare tale innovativo intervento e crearne anche l’interesse da parte dei cittadini per le sue applicazioni.

In questo contesto Il Centro Internazionale Radio Medico, con sede a Roma in via dell’Architettura 41,  che rappresenta il Telemedical Marittime Assistance Service (TMAS) italiano, è la prima struttura per storicità (il suo primo presidente fu Guglielmo Marconi) di un  servizio di telemedicina. Nato nel 1935 allo scopo di fornire assistenza radiomedica ai marittimi, imbarcati su navi senza medico a bordo, di qualsiasi nazionalità, in navigazione su tutti i mari, offre gratuitamente i suoi servizi e i suoi medici sono presenti 24 ore su 24 e nel sito si possono conoscere le modalità per richiedere l’eventuale soccorso. Il servizio oggi non è solo rivolto al settore marittimo ma anche a quello aereonautico, qualora non ci sia assistenza medica sul velivolo.

Il nostro ultimo articolo di case-history illustrava proprio  la telemedicina e l’importante ruolo che essa ha all’interno dell’Università di Camerino, grazie alla Scuola di Scienze del Farmaco e al suo master in “E-health” diretto dal prof. Francesco Amenta. Ebbene proprio il prof. Amenta, nella seduta del 7 marzo scorso, è stato nominato dal Consiglio di Amministrazione del CIRM, suo nuovo Presidente, per il triennio 2011-2013.

Il prof. Amenta è stato medico di guardia al CIRM dal 1979 al 1984 e qui ha maturato la propria esperienza in sanità elettronica e telemedicina. Dal suo curriculum vitae et studiorum si apprende che è  nato a Nuoro il 20 luglio 1953, laureato in Medicina e Chirurgia il 27 luglio 1977 e specializzato in Neurologia il 28 luglio 1981. In ambito universitario è professore ordinario in servizio presso la Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute dell’Università di Camerino, dove è responsabile del Centro Ricerche Cliniche, Telemedicina e Telefarmacia. Ha pubblicato più di 350 articoli e dirige anche un master Universitario di 1° livello in Oil and Gas Telemedicine and Telepharmacy (MIOGATE) che ha una caratteristica che lo rende, al momento, un prodotto formativo senza eguali: è un corso universitario per operatori sanitari impiegati nelle piattaforme petrolifere (dislocate negli Oceani e con permanenze per più mesi) onde curare anche attraverso la telemedicina eventuali patologie mediche del personale ivi presente.

_____________________________

Leggi Anche