Progetto 10^100, i vincitori del concorso di Google

di Lorenzo Gennari

scritto il

Google è pronta a finanziare, con un contributo di 10 milioni di dollari, le idee selezionate, in due anni, dal "Progetto 10^100". Il tema centrale del concorso era "cambiare il mondo aiutando il maggior numero di persone"

Google ha annunciato i vincitori del Progetto “Dieci elevato alla centesima”. La selezione è avvenuta tra migliaia di idee provenienti da oltre 170 Paesi. Il numero di proposte inviate è stato di oltre 150mila. Tra queste, lo staff di Google ha scelto le 16 idee finaliste da sottoporre al voto pubblico.

In due anni (il progetto è partito nell’autunno del 2008), sono state selezionate cinque idee ed accolte un pari numero di proposte per la loro realizzazione. In totale, Google destinerà 10 milioni di dollari alle cinque organizzazioni che lavoreranno alle soluzioni di ciascun progetto.

Si tratta di Khan Academy, organizzazione non profit che fornisce un’istruzione gratuita e di alta qualità a tutti e ovunque tramite una raccolta online di oltre 1.600 video didattici, di FIRST, che promuove l’istruzione scientifica e matematica in tutto il mondo tramite la competizione di squadra, di Public.Resource.Org, che si occupa principalmente di fornire l’accesso online a documenti delle amministrazioni pubbliche negli Stati Uniti, di Shweeb, che ha un’idea di trasporto cittadino delle persone su breve-media distanza utilizzando veicoli azionati dall’uomo su monorotaia e, infine dell’African Institute for Mathematical Sciences (AIMS), un centro che si occupa di istruzione e di ricerca in campo scientifico e matematico a Cape Town, in Sudafrica.

Le idee presentate e che verranno finanziate da Google, sono nell’ordine (descritte per sommi capi): “rendere disponibili sul Web risorse educative, gratuitamente”, “migliorare l’istruzione scientifica e tecnica”, “rendere le amministrazioni pubbliche più trasparenti”, “promuovere l’innovazione nei trasporti pubblici”, “offrire istruzione di qualità agli studenti africani”.

Ogni idea, in realtà, è una missione vasta, ambiziosa e della durata di molti anni. Molte delle proposte sono state anche fuse insieme per ottenere un risultato globale. A detta dello staff organizzatore del concorso, le adesioni sono state molte di più di quelle previste e anche la conclusione del progetto ha per questo richiesto molto più tempo.

I link alle organizzazioni e ai progetti finanziati possono essere reperiti all’indirizzo: project10tothe100.com.