Toscana, nasce “Sesto Senso” il primo periodico per non vedenti

di Francesca Mancuso

scritto il

Domani esce il primo numero, in occasione della seconda Giornata nazionale del Braille e del bicentenario del suo ideatore. Prevista anche una versione online per gli ipovedenti

Si chiama Sesto Senso ed è il nuovo periodico dedicato ai non vedenti edito dalla Regione Toscana, la prima in Italia a intraprendere un’iniziativa verso tale categoria di cittadini. Il giornale potrà essere letto nella scrittura a rilievo ideata fa da Louis Braille. E per gli ipovedenti, attraverso la modalità ingradita, sarà consultabile online sul sito della Regione Toscana, oppure tramite e-mail. Il numero zero uscirà domani 21 febbaio, in concomitanza con la Giornata nazionale del Braille (istituita con la legge n. 126 del 3 agosto 2007) e in coincidenza con la Giornata mondiale della difesa dell’identità linguistica, promossa dall’Unesco.

Il periodico sarà costituito da dodici pagine che conterrano dieci notizie brevi, di circa 900 battute ciascuna. Sicuramente è destinato ad essere testato dai gruppi dirigenti dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di tutte le province toscane, che già si dichiarano soddisfatti dell’iniziativa

Il presidente dell’UICI Toscana, Virgilio Moreno Rafanelli ha infatti dichiarato: «L’edizione di un periodico rivolto a persone non vedenti ed ipovedenti relativo a informazioni di rilevante interesse per quanto riguarda servizi ed iniziative realizzate dalla Regione è, indubbiamente, un altro significativo passo in avanti per la piena inclusione sociale dei soggetti con disabilità visiva».

Il periodico che inizialmente avrà una cadenza trimestrale, conterrà notizie di interesse regionale e di vario genere, che spazieranno dalla cultura ai trasporti, dall’istruzione allo sport, dall’alimentazione all’energia. In generale, sarà presente quindi una panormama variegato di informazioni di interesse generale, che saranno seguite da un breve questionario in quattro domande, utile per testare il gradimento dei lettori e per ottenere delle indicazioni uutili per la redazione dei numeri successivi. Le uscite sono previste per i mesi di marzo, giugno, settembre e dicembre di ogni anno.

Soddisfatto il commento dell’assessore alle politiche sociali Gianni Salvadori. «Le circa 40 mila persone non vedenti ed ipovedenti che vivono in Toscana avranno così a disposizione un’altra preziosa fonte di informazione. Oltre a quelli che già esistono questo nuovo strumento darà loro la possibilità di venire a conoscenza di opportunità, bandi, scadenze e concorsi gestiti direttamente o indirettamente dalla Regione. I canali informativi per noi normodotati sono tantissimi. “Sesto Senso” punta ad allargare ulteriormente le opportunità di integrazione e partecipazione».

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso