Sicurezza e Difesa: 11mila nuove assunzioni in arrivo

di Teresa Barone

Decreto del Ministro della PA per l'assunzione di nuove risorse nel comparto Sicurezza e Difesa: oltre 11mila unità a tempo indeterminato.

Ammontano a 11.228 unità le forze di polizia, di ordinamento civile e militare e i Vigili del fuoco che saranno assunti grazie al rinnovo del contratto del comparto Sicurezza – Difesa, come stabilito dal decreto firmato dal Ministro della Funzione Pubblica Paolo Zangrillo.

Il decreto di reclutamento, infatti, passa ora al MEF per la firma del Ministro dell’Economia e sarà poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Il testo prevede, in particolare, l’assunzione a tempo indeterminato di:

  • 689 unità nell’Arma dei Carabinieri;
  • 829 nella Guardia di Finanza;
  • 414 nella Polizia penitenziaria;
  • 214 nella Polizia di Stato;
  • 082 nei Vigili del fuoco.

L’investimento in capitale umano, nell’ottica del Ministro Zangrillo, è indispensabile per consentire al settore di continuare a svolgere al meglio le proprie attività al servizio dei cittadini, rendendo l’Italia più sicura e più efficiente.

Si tratta di una importante iniezione di risorse in un comparto messo a dura prova dagli anni della pandemia e di fondamentale importanza per il funzionamento del Paese – osserva il Ministro Zangrillo – La sicurezza è un bene ad alto valore sociale, richiesto da tutti e in tutti gli ambiti, che rimanda a un insieme articolato di bisogni il cui soddisfacimento è essenziale per la qualità del vivere civile.