Corruzione: stretta sugli Statali

di Redazione PMI.it

scritto il

Passa al vaglio del Senato il disegno di legge che inasprisce le sanzioni per chi compie reati di corruzione nella Pubblica Amministrazione.

Ottiene il primo sì dalla Camera il disegno di leggespazza corrotti”, misura voluta dal Governo lega-M5s per contrastare la corruzione nella Pubblica Amministrazione inasprendo le pene per i reati di questo tipo. Con 288 voti a favore e 143 contrari, il decreto per il contrasto dei reati contro la PA e per la trasparenza dei partiti e movimenti politici passa ora al vaglio del Senato.

=> Anticorruzione: Daspo, confisca e indagini d'ufficio

Tra le misure introdotte compare l’inasprimento delle sanzioni previste sia per i corrotti sia per i corruttori:

  • Daspo per i corrotti basato su un’interdizione perpetua dai pubblici uffici e dagli appalti pubblici;
  • ricorso agli agenti “sotto copertura” durante le indagini;
  • aumento delle pene accessorie;
  • arresto in flagranza di reato;
  • aumento a due anni dei termini delle indagini preliminari;
  • riabilitazione possibile non prima di sette anni e solo provando la buona condotta.
  • prescrizione bloccata dopo la sentenza di primo grado.

Secondo il disegno di legge, inoltre, non è punibile chi commette reati di corruzione se sporge denuncia volontariamente, così come se rivela indicazioni utili anche al fine di individuare gli altri responsabili prima che il suo nome sia iscritto nel registro degli indagati.