PA social: comunicazione pubblica digitale

di Teresa Barone

scritto il

Dati aggiornati sull?uso dei social network da parte delle Pubbliche Amministrazioni e sulle aspettative dei cittadini.

Quale ruolo hanno i social network in Italia nella comunicazione tra cittadini e Pubblica Amministrazione? Lo rivela uno studio recente condotto dall’Istituto Piepoli per ItaliaCamp, presentato recentemente a Roma presso la Sala Monumentale di Palazzo Chigi.

=> Open Gov Forum: focus su Foia e Spid

Facebook, Twitter e YouTube sono utilizzati dalla maggior parte delle PA, tuttavia i cittadini vorrebbero poter partecipare attivamente al dialogo con gli enti pubblici e preferirebbero poterlo fare attraverso un contatto diretto: il 91% di loro vorrebbe essere sempre informato riguardo emergenze ed eventi, il 90% gradirebbe poter ricevere segnalazioni sui disservizi urbani, l’89% vorrebbe ricevere informazioni sulle promozioni e sui prodotti del territorio.

Allo stesso tempo, tuttavia, in meno del 50% dei casi le informazioni ricevute non sono valutate come attendibili, una percentuale inferiore rispetto a quella che riguarda la comunicazione con le aziende private.

=> Spid: come funziona l’identità digitale

Nella medesima occasione è stato presentato anche il libro “Pa social, viaggio nell’Italia della nuova comunicazione tra lavoro, servizi e innovazione”, realizzato da Francesco di Costanzo, promotore del gruppo #Pasocial (iniziativa nata nel 2015 per favorire la diffusione tra le PA di nuovi modelli di comunicazione pubblica).

I Video di PMI

Conta l’r-commerce più dell’e-commerce?