Fumare sarà vietato nei parchi e in spiaggia

di Teresa Barone

scritto il

Nuove restrizioni in arrivo per i fumatori: divieti anche nei parchi, negli stadi e nelle spiagge secondo quanto annunciato al Ministro della Salute.

A dieci anni dal?introduzione della legge promossa da Girolamo Sirchia, che imponeva il divieto di fumare nei luoghi chiusi, potrebbero arrivare nuove restrizioni promosse dal Ministero della Salute per contrastare maggiormente la diffusione di questo “vizio?, e soprattutto limitare il trend che vede giovanissimi dediti alle sigarette già a partire dagli undici anni.

=> Fumo, e-cig: divieto totale nelle scuole

Il nuovo divieto, annunciato dal Ministro Beatrice Lorenzin, potrebbe riguardare i parchi pubblici, gli stadi e le spiagge, ma non solo:

«Sì, ci sarà una stretta ulteriore. Partiamo da film e auto con minori e poi studieremo eventuali nuove misure. È una materia da approfondire, su cui eventualmente aprire un confronto.»

Il Governo nazionale, quindi, potrebbe anche recepire in pieno le linee guida diffuse dall?Oms, che consiglia di aumentare i prezzi delle sigarette. Fondamentali, inoltre, saranno anche le campagne di sensibilizzazione e comunicazione indirizzate ai giovani che il Ministero ha intenzione di promuovere nei prossimi mesi, come sottolinea il Ministro Lorenzin:

«Il fumo uccide, dobbiamo essere tutti consapevoli di questo. Sono convinta che sia fondamentale agire sui giovani in via prioritaria per evitare che entrino nella spirale di questo vizio. L’Oms ha rilevato come si determini una oscillazione a favore dell’abitudine al fumo quando vengono meno le campagne di sensibilizzazione.»

=> Scopri perché il Governo vorrebbe tassare le sigarette elettroniche

I Video di PMI

Consultazione dei sussidi di disoccupazione INPS