PA e multicanalità: il caso INAIL

di Teresa Barone

scritto il

Un esempio di PA innovativa e attenta alla multicanalità: le soluzioni adottate dall?INAIL per agevolare la comunicazione a distanza.

Il Web si evolve e, di pari passo, gli utenti della Rete diventano sempre più inclini a sfruttare i canali virtuali anche per dialogare con la Pubblica Amministrazione.

=> Scopri le iniziative social promosse dall?INAIL

A cambiare, tuttavia, sono anche le esigenze delle PA in materia di comunicazione a distanza: l?INAIL rappresenta un esempio di ente pubblico attento alla multicanalità e all?attivazione di servizi innovativi finalizzati a semplificare procedure e relazioni.

Facendo fronte alla necessità di agevolare le comunicazioni tra i collaboratori e i funzionari che operano fuori sede, anche a notevole distanza gli uni dagli altri, l? INAIL ha infatti adottato soluzioni innovative per facilitare la condivisione di informazioni in tempo reale in totale sicurezza.

Lo strumento utilizzato, a partire dal 2011, è la versione 2010 di Lync di Microsoft, la piattaforma per le comunicazioni unificate introdotta in via sperimentale e progressivamente messo a disposizione dei dipendenti in tutte le postazioni di lavoro.

=> Scopri il progetto di digitalizzazione dei servizi INAIL

Recentemente utilizzato per la formazione a distanza degli operatori del Contact Center Multicanale, il servizio è in continua evoluzione e grazie alla versione 2013 potrà essere integrato nei processi istituzionali con notevoli vantaggi dal punto di vista della riduzione dei tempi e delle spese.