PA trasparente: nasce l?accesso civico

di Teresa Barone

scritto il

Al via il nuovo strumento istituito dal Governo per ?dare risposte tempestive alle attese della collettività? garantendo l?accesso civico ai documenti e ai dati della PA.

Le Pubbliche Amministrazioni italiane sono obbligate a rendere note all?interno dei siti istituzionali informazioni e documenti, sempre richiedibili da parte dei cittadini: questo è il principio su cui si basa l?accesso civico sancito dal decreto legge n. 33 del 14 marzo 2013.

=> Scopri come funziona la bussola della trasparenza per la PA

L?accesso civico rappresenta infatti un canale di comunicazione diretto e trasparente tra la PA e i cittadini, chiamati a richiedere la pubblicazione di informazioni e dati senza limitazioni e senza dover motivare le richieste, presentando le istanze al Responsabile della trasparenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri utilizzando la apposita form.

=> Scopri se gli italiani sono soddisfatti della PA online

«Un nuovo strumento per dare risposte tempestive alle attese della collettività e per meglio interpretare lo spirito della norma.»

Così viene definito l?accesso civico sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

È prevista anche la possibilità di rivolgersi al Titolare del potere sostitutivo nel caso in cui vi sia un ritardo nella pubblicazione dei dati, o in caso di mancata risposta.

=> Invia la tua richiesta di accesso civico