Nasce il network contro il cybercrime

di Teresa Barone

scritto il

Polizia e Abi danno vita al nuovo centro di lotta contro il cybercrime dichiarando guerra alle minacce informatiche in materia di home banking.

Polizia di Stato e Abi lanciano un nuovo progetto finalizzato a prevenire e contrastare il cybercrime, le minacce informatiche nell?ambito dei servizi bancari online: il network Of2Cen (acronimo di “On line frauds cyber centre and expert network?), presentato dal Capo della Polizia Alessandro Pansa e dal Ministro dell?Interno Angelino Alfano, si basa sui finanziamenti della Comunità Europea e coinvolge sedici gruppi bancari.

=> Scopri l?iniziativa Microsoft-Poliza Postale contro gli abusi sui minori

Il centro anti cybercrime nasce con l?obiettivo di monitorare le segnalazioni di operazioni potenzialmente illegali che provengono dalle banche, nonché elaborare i dai e trasmetterli agli stessi istituti di credito in tempo reale.

Se nel 2012 sono state registrate un miliardo di operazioni di home banking, le cifre relative agli attacchi subiti dagli utenti tra gennaio e settembre 2013 mostrano un incremento rispetto all?anno precedente, tanto da portare a oltre 5 milioni di euro il totale delle somme sottratte.

=> Scopri la Web TV della Polizia di Stato

«Abbiamo rafforzato il sistema di contrasto ai crimini informatici che attentano alla sicurezza delle operazioni bancarie. I cittadini italiani da oggi possono stare più tranquilli sul fatto che lo Stato si prefigge di contrastare, e ci riuscirà, quelli che rubano l’identità’ elettronica, quelli che rubano i codici della carta di credito o del bancomat, quelli che accedono abusivamente ai servizi bancari per commettere reati.»

=> Scopri le cifre dell?e-banking

Alfano illustra i punti di forza del centro, il cui operato è reso possibile dalla collaborazione delle banche e della Procura Nazionale antimafia.