Musei: più visitatori con le aperture serali

di Redazione PMI.it

scritto il

Luoghi della cultura statali aperti fino alle 22 con tariffe ridotte: la proposta di Anna Maria Buzzi per incrementare i visitatori e allinearsi all?Europa.

Grande successo per l?edizione 2013 della “Notte dei Musei?, che la sera del 18 maggio ha coinvolto 270 luoghi ella cultura statali in tutta la penisola aperti fino alle 22 attirando folte schiere di visitatori.

=> Leggi perché il MIBAC ha abolito la settimana della cultura

Un evento che sta riportando l?attenzione sull?opportunità di prolungare l?orario di apertura serale dei Musei pubblici, una scelta che favorirebbe l?allineamento con quanto avviene nelle più importanti strutture museali europee.

A sottolineare i vantaggi delle fasce orarie serali è il Direttore Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del MiBAC, Anna Maria Buzzi:

=> Scopri il nuovo portale CulturaItalia

«L?apertura straordinaria è stata l?occasione per i cittadini e i turisti di godere del nostro immenso patrimonio artistico al di fuori dei consueti orari di visita e di scoprirlo grazie a numerose iniziative. Il successo di pubblico è stato notevole e stiamo lavorando d?intesa con il Ministro per mettere a sistema un?apertura prolungata e gratuita dei nostri luoghi della cultura statali in linea con le aperture dei principali musei europei.»

=> Scopri la consultazione pubblica lanciata dal MIBAC

Il prolungamento dell?orario di apertura serale potrebbe infatti far lievitare il numero dei visitatori, compensando il calo che ha caratterizzato il 2012 in contrasto con l?incremento di ingressi che si è verificato, invece, proprio durante le aperture straordinarie del primo maggio e del 25 aprile.