Tratto dallo speciale:

Professioni sanitarie: Maxi Albo al via

di Teresa Barone

scritto il

Come funziona l’obbligo di iscrizione al nuovo Albo unico delle professioni sanitarie: scadenze, procedura, sanzioni.

Sono circa 250 mila i professionisti attivi nella Sanità chiamati a regolarizzare la loro posizione con l’iscrizione ai 17 nuovi Albi stabiliti con il decreto del 13 marzo 2018, normativa che introduce il nuovo Maxi Ordine Fno Tsrm Pstrp.

Questa sigla fa riferimento all’Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, comprendendo diverse figure del ramo sanitario tra cui i logopedisti, i dietisti, i tecnici di riabilitazione psichiatrica, gli igienisti dentali.

Per esercitare queste e altre professioni è dunque indispensabile e obbligatorio completate l’iscrizione all’Albo in tempi ristretti, una procedura che può essere effettuata seguendo le indicazioni riportate sul portale web dedicato.

Ciascun professionista può registrarsi inserendo i dati anagrafici e indicando il titolo formativo acquisito, specificando l’Albo di riferimento. La registrazione genera una vera e propria autocertificazione che dovrà essere firmata e ritrasmessa corredata da documento di identità in modo tale da poter essere valutata dagli Ordini territoriali.

Il portale web della Federazione che comprende gli Ordini dei Tsrm e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, ha predisposto un tutorial per illustrare passo dopo passo l’intera procedura di iscrizione.

La stessa Federazione ricorda, inoltre, che esercitare una professione sanitaria senza aver completato l’iscrizione al relativo Albo rappresenta un vero e proprio abuso, condotta punibile secondo quanto previsto dall’art. 348 del codice penale così come modificato dall’art. 12 della legge 3/2018.