Edilizia: ecco i modelli unici CIL e CILA

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Approvati in anticipo i nuovi modelli unificati per l'edilizia libera: i moduli CIL e CILA e la tabella di marcia in edilizia per il 2015.

Approvati dalla Conferenza unificata i nuovi modelli unici semplificati per la Comunicazione di Inizio Lavori (CIL) e la Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (CILA) per gli interventi di edilizia libera.

=>Scopri gli interventi su fabbricati d’impresa in Edilizia libera

Si tratta della Comunicazione inizio lavori (CIL o CILA) più semplice della Segnalazione Certificazione Inizio Attività (SCIA), ma necessaria in alcuni specifici interventi edilizi:

  • manutenzione straordinaria;
  • opere dirette a soddisfare esigenze contingenti e temporanee immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a 90 giorni;
  • pavimentazione e finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, contenute entro l’indice di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati;
  • pannelli solari, fotovoltaici e termici, senza serbatoio di accumulo esterno, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444;
  • aree ludiche senza fini di lucro ed elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.

=> Ristrutturazioni in Edilizia: i permessi necessari caso per caso

I nuovi modelli, frutto della collaborazione tra Governo, Conferenza dei presidenti delle Regioni, ANCI e Associazioni del mondo imprenditoriali e degli Ordini professionali, introducono importanti semplificazioni, essendo unificati a livello nazionale. A prevedere l’unificazione e la razionalizzazione dei modelli in uso negli ottomila Comuni Italiani è stato il decreto “Sblocca Italia” al quale il Governo sta dando ora attuazione in anticipo rispetto alla tabella di marcia che prevedeva il rilascio dei moduli unici semplificati per l’edilizia libera, entro gennaio 2015. Le Regioni e i Comuni dovranno adeguarsi entro 60 giorni.

=> Vai allo Speciale Edilizia

Tabella di marcia in Edilizia per il 2015

Nella nota stampa di Palazzo Chigi si legge che i passi successivi previsti dalla Agenda in tema di modulistica sono, in tema di moduli unici semplificati:

  • SuperDia, entro maggio 2015;
  • predisposizione ulteriore modulistica entro giugno 2016;
  • completamento adozione di tutti i modelli unici da parte delle Regioni e dei Comuni entro dicembre 2016.

=> Modelli unici in Edilizia: le Regioni apripista

Per quanto concerne l’autorizzazione paesaggistica per i piccoli interventi (lieve entità):

  • predisposizione dello schema di regolamento entro marzo 2015.

Il Regolamento edilizio unico arriverà invece entro novembre 2015. (Fonte: Governo.it).

I Video di PMI

Come avviare una Srl Semplificata