TASI e IMU: aumentano le tasse sulla casa

di Barbara Weisz

scritto il

I Comuni potranno aumentare le aliquote TASI (componente IUC applicata ai servizi comunali) per prime case e altri immobili: in arrivo un mendamento del Governo.

Aumentano le tasse sulla casa: i Comuni potranno alzare le aliquote TASI di uno 0,1- 0,8% rispetto agli attuali tetti (0,25% per le prime case e 1,06% per gli altri immobili): il Governo presenterà un emendamento al Decreto Enti Locali, in commissione al Senato. I Comuni potranno utilizzare il gettito aggiuntivo per applicare detrazioni fiscali alle prime case più modeste, ma con la totale libertà nel decidere come ripartire gli eventuali sgravi fra le diverse basi imponibili.

Aumento TASI

La TASI applicata alle abitazioni principali potrebbe salire fino allo 0,33%, mentre questa componente della IUC (la service tax che dal 2014 ingloba le tasse su casa e spazzatura) + IMU su altri immobili potrà arrivare all’1,14%. L’annuncio del Governo lascia presupporre che l’aumento delle aliquote valga sia per prime case sia per altri immobili, ma la Legge di Stabilità impone che la somma IMU-TASI sugli immobili diversi dalla prima casa non superi l’1,06%.Fino a quando l’emendamento non sarà pronto è difficile fare calcoli precisi, ma se davvero l’innalzamento del tetto per le aliquote TASI si potrà applicare anche sugli immobili diversi dalla prima casa, allora ci sarà un rincaro generale. Tutto dipenderà da come gli enti locali decideranno di utilizzare questa maggiore flessibilità, ma l’esempio IMU non lascia ben sperare i contribuenti…

Calcolo rincari

Nel frattempo, il Servizio Politiche Territoriali della UIL ha effettuato delle simulazione di calcolo su quanto potrebbero costare le tasse sulla casa in alcune grandi città, provando ad applicare ipotesi di aliquota in base alle nuove norme, basandosi sulle rendite medie di un appartamento non di lusso con 5 vani.

Prima casa

  • Aliquota 0,27% (aumento 0,2%): a Roma la TASI su una prima casa costerebbe 424 euro e scenderebbe a 273 euro con una detrazione media di 151 euro. A Milano 386 euro o 247 con detrazione media di 139 euro. A Torino 435 euro o 281 euro con detrazione di 154 euro. A Palermo 143 euro o 76 euro con detrazione di 67 euro.
  • Aliquota 0,29% (aumento 0,4%): a Roma 455 euro o 304 euro con detrazioni. A Milano 415 euro o 276 euro con detrazioni. A Torino 467 euro o 313 con detrazioni. A Palermo 154 euro o 87 euro con detrazioni.

Altri immobili

Ipotesi di aumento dello 0,4% (somma IMU-TASI dell’1,1%): a Roma 1.727 euro, con aumento di 63 euro rispetto all’IMU 2013 calcolata con aliquota massima (1,06%), pari a 1.664 euro. A Milano 1573 euro, 57 euro in più rispetto ai 1.516 euro dell’IMU con aliquota massima. A Torino 1.771 euro, 64 euro in più rispetto ai 1.707 di IMU con aliquota massima. A Palermo 583 euro, 21 in più rispetto ai 562 di IMU con aliquota massima. (Leggi il comunicato del governo sull’emendamento in arrivo)