Tratto dallo speciale:

Debiti PA: decreto in Gazzetta, 56 miliardi nel 2014

di Barbara Weisz

scritto il

A fine giugno pagati alle imprese 26 miliardi di debiti PA, altri 30 in arrivo entro fine anno: in Gazzetta il decreto ministeriale sulla cessione dei crediti alle banche.

Se le stime del Governo verranno confermate, nel corso del 2014 la Pubblica Amministrazione restituirà alle imprese 56 miliardi di debiti arretrati: parola di Daniele Franco, ragioniere centrale dello Stato, che ha fatto il punto nel corso di un’audizione in Parlamento.

Rimborso debiti

La Ragioneria di Stato ha dunque fornito i dati aggiornati sui debiti rimborsati: a fine giugno 26 miliardi (23,5 a fine marzo), mentre altri 30 miliardi saranno disponibili entro fine anno, portando il totale a quota 56 miliardi entro il 2014. L’obiettivo del Governo è addirittura più ambizioso: 60 miliardi entro ottobre.

Cessione crediti

Intanto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 15 luglio il decreto ministeriale che attua la possibilità di cedere i crediti delle imprese alle banche, incassando subito la liquidità spettante. Si tratta del DM 27 giugno 2014 in attuazione di quanto previsto dall’articolo 37 del Dl 66/2014.

=> Debiti PA: la cessione del credito dai fornitori alle banche

L’impresa fornitrice della PA cede il credito certificato su piattaforma MiSE alla banca, attraverso il meccanismo del “pro soluto” e l’istituto finanziario diventa il creditore della pubblica amministrazione (l’azienda non è più responsabile in caso di insolvenza). La cessione del credito è assistita da apposita garanzia, con possibilità di intervento della CdP.