Tratto dallo speciale:

Asti: avvisi TARI 2014 via PEC

di Teresa Barone

scritto il

Consegna degli avvisi di fiscalità locale innovativa ad Asti: i contribuenti ricevono le comunicazioni TARI via PEC.

Il Comune di Asti è tra i primi in Italia a spedire gli avvisi di pagamento TARI via PEC ai contribuenti: un esempio di amministrazione innovativa nell’ottica del risparmio e della semplificazione, riducendo sia i costi per la stampa cartacea sia i tempi di inoltro.

=> Vai allo speciale TARI 

Avvisi TARI via PEC

I contribuenti astigiani possono quindi ricevere gli avvisi relativi alla TARI direttamente sulla loro casella di posta elettronica certificata, anche via tablet o smartphone.Si tratta di un’iniziativa resa possibile grazie al progetto ICT integrato al sistema informativo comunale realizzato da A.P.Systems di Magenta.

TARI e imprese

Il Comune astigiano ha inizialmente avviato una fase sperimentale del servizio a favore delle imprese, mentre a breve l’invio degli avvisi via Pec sarà esteso anche alle persone fisiche. Potenziando il servizio di spedizione digitale anche per quanto riguarda le altre comunicazioni tra la PA, le imprese e i cittadini, il risparmio potrebbe arrivare a 110mila euro annui (senza considerare la riduzione di emissioni CO2).

=> TASI e TARI: i codici tributo per l’F24

«Il Comune di Asti – sottolinea Renzo Bassetto, Amministratore Unico di A.P.Systems – ancora una volta ha dato dimostrazione dell’effettiva concretezza ed efficacia che può ottenersi utilizzando la tecnologia al servizio della pubblica amministrazione. Per noi è motivo di orgoglio professionale aver messo a disposizione della Pubblica Amministrazione uno strumento che le consente di concretizzare pienamente i principi di economicità, efficacia e modernità sui cui si fonda la tanto discussa riforma della PA. Si pensi che se tutti i Comuni italiani dovessero adottare un simile sistema di invio raggiungendo l’80% dei contribuenti con un messaggio PEC, solo per spedire gli avvisi TARI si risparmierebbero 125 milioni di euro e circa e 5.500 tonnellate di emissioni CO2.»

=> Leggi tutte le news per le PMI del Piemonte

I Video di PMI

Decalogo PEC: utilizzo e valore legale