Riduzione premi INAIL: al via la domanda

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Al via le domande per l'accesso all'agevolazione che prevede la riduzione dei premi INAIL per le aziende che migliorano la sicurezza nei luoghi di lavoro: la nuova percentuale e le scadenze.

Sale dal 6,95% al 7,08% la riduzione dei premi INAIL riservata alle aziende artigiane che ne facciano richiesta in sede di autoliquidazione 2013/2014 e che abbiano realizzato progetti per il miglioramento dei livelli di salute, sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro.

Imprese artigiane

L’agevolazione è regolata dal decreto legislativo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni e più in particolare “l’articolo 1, commi 780 e 781, della legge 296/2006, con effetto dal 1° gennaio 2008 ha previsto, in favore delle imprese iscritte alla gestione Artigianato una riduzione del premio, da determinarsi con decreti ministeriali”. Ora il Ministero del Lavoro ha pubblicato il decreto che approva la proposta dell’INAIL formulata nella determina n. 209/2013 che ha innalzato la riduzione dei premi assicurativi per il 2013 rispetto a quanto disposto per l’anno 2012. La riduzione spetta solo alle aziende in regola con le norme sulla sicurezza del T.u. sicurezza (D.Lgs. n. 81/2008) nel biennio 2011/2012 che abbiano effettuato interventi di prevenzione nell’ambito di piani pluriennali concordati con le parti sociali e che non abbiano denunciato infortuni nell’ultimo biennio. Da precisare che la riduzione del tasso medio di tariffa si applica sul premio di regolazione al lordo di altre riduzioni eventualmente spettanti (retribuzioni effettive per tasso applicato).

Autoliquidazione 2013/2014

Nel caso in cui si voglia applicare la riduzione dei premi INAIL in sede di autoliquidazione 2013/2014 è necessario presentare domanda di ammissione al beneficio, in scadenza il 17 febbraio 2014. L’INAIL ricorda che la domanda si considera presentata se l’impresa artigiana seleziona Sì nel campo “Certifico di essere in possesso dei requisiti ex legge 296/2006, art. 1, commi 780 e 781” della prima schermata del servizio “Alpi online” oppure valorizza l’apposito campo del “Record retributivo (trk 100) – Anagrafica cliente” del file del servizio “Invio telematico dichiarazione salari”. Per maggiori informazioni consulta la scheda INPS.

I Video di PMI

Think4south e Sicurezza Lavoro: le start-up sul podio