Bonus Ricerca: Click day, primi rimborsi

di Noemi Ricci

scritto il

Arriva la prima tornata di rimborsi per il Click-day, che ha lasciato a secco 29mila imprese: la prima assegnazione dei Bonus Ricerca e Sviluppo per 350 mln di euro interessa 17.500 aziende

In arrivo i fondi per i mancati Bonus Ricerca che 17.500 imprese, quelle che avevano effettuato investimenti in Ricerca e Sviluppo prima del 28 novembre 2008 ma si erano visti negare il contributo a fronte dell’esaurimento delle risorse – in soli 35 secondi dall’avvio – del tanto contestato Click-day.

Rimborso del 47,49% del credito inevaso nel maggio 2009, ripartendo i 350 mln stanziati dalla legge n.191/2009.

Tra le possibili soluzioni al “pasticcio” del Click-day farsa, ha preso piede l’ipotesi della ripartizione proporzionale delle risorse: 150 mln per il 2010 e 200 mlnper 2011.

In realtà, in attesa di una risposta dal Fisco ci sono ben 29mila imprese estromesse dal contributo, per un totale di 737 mn di euro inevasi. Per ora è partita la prima tranche, per quelle aziende che avevano presentato il solo nullaosta, avendo avviato investimenti prima dell’entrata in vigore del decreto anti-crisi del 28 novembre 2008.

La strada presa conferma la decisione di eliminare un principio di assegnazione dei fondi giudicato decisamente iniquo, ossia quello del Click-day.

Dal punto di vista pratico, per le imprese interessate non è previsto alcun ulteriore adempimento: non devono quindi far altro che attendere l’erogazione dei fondi, ossia circa 20mila euro di credito d’imposta ciascuna.

I Video di PMI