Tratto dallo speciale:

Diritti camerali: le nuove maggiorazioni

di Noemi Ricci

scritto il

Diritto Camerale annuale, ufficiale l'approvazione delle maggiorazioni per il 2017 volte a finanziare le politiche strategiche nazionali.

Cambia la misura del diritto camerale dovuto per gli anni 2017, 2018 e 2019 con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 149/2017 del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 22 maggio 2017 che ha fornito disposizioni inerenti l’incremento dei diritti camerali volto a sostenere progetti in ottica Industria 4.0,  promozione della cultura e turismo, internazionalizzazione delle imprese e alternanza scuola-lavoro.

=> Diritti camerali dimezzati nel 2017 

Il Decreto ha stabilito in particolare che:

  • l’autorizzazione ad un incremento del diritto annuale, che deve essere versato per gli anni 2017, 2018 e 2019, fino a un massimo del 20%, ai sensi del comma 10 dell’art. 18 della legge 29 dicembre 1993, n. 580, così come modificato dal decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 219, per il finanziamento dei progetti indicati nelle deliberazioni dei Consigli camerali condivisi con la Regione e indirizzati alla attuazione di “politiche strategiche nazionali” in tema di sviluppo economico e di servizi alle imprese;
  • le imprese che hanno già provveduto, per il 2017, al versamento del diritto annuale possono effettuare il conguaglio rispetto all’importo versato entro il termine previsto per il versamento del secondo acconto delle imposte sui redditi (30 novembre). In generale ricordiamo che il versamento del diritto annuale dei soggetti già iscritti al 1° gennaio 2017 deve essere effettuato utilizzando il modello F24 o utilizzando la piattaforma PAGO PA, disponibile dal sito Dirittoannuale.camcom.it, entro il termine previsto per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi (30 giugno).

=> Prescrizione dei diritti camerali

A sollecitare le Camere di Commercio ad assumere delibere sul programma Industria 4.0, la promozione della cultura e turismo, l’internazionalizzazione delle imprese e l’alternanza scuola-lavoro era stata nei mesi scorsi Unioncamere e attualmente sono state 79 le Camere di Commercio che hanno deliberato la percentuale di aumento da applicare ai diritti annuali: la lista delle Camere di Commercio interessate ad applicare una maggiorazione sul diritto annuale 2017 è indicata nel decreto stesso.

.

I Video di PMI

Guida agli incentivi industria 4.0