Carta dei Servizi: la nuova versione

di Noemi Ricci

scritto il

Assistenza fiscale, ipotecaria e catastale: pronta e disponibile online la nuova versione della Carta dei Servizi, una mappa a 360° dei servizi e degli standard di qualità.

È stata resa disponibile online la nuova Carta dei Servizi, giunta alla sua terza edizione, che consente di ottenere assistenza fiscale, ipotecaria e catastale e detta gli standard nazionali in termini di qualità dei servizi, tempi di attesa, rispetto e trasparenza, in linea con le indicazioni contenute nella Convenzione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze per il triennio 2016-2018.

La nuova versione della Carta dei Servizi è stata approvata con provvedimento del Direttore dell’Agenzia, dopo aver acquisito il parere del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti, che opera presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Nel documento vengono indicati chiaramente gli impegni che l’Amministrazione si assume nei confronti dei contribuenti descrivendo altresì i servizi fiscali, ipotecari e catastali, i canali di accesso e, per alcuni servizi, i rispettivi tempi di erogazione e di attesa.

=> Agenzia Entrate online: servizi telematici per profilo utenza

In sostanza, spiega l’Agenzia delle Entrate in una nota stampa, la nuova Carta dei Servizi si compone di due parti:

  • una “parte generale” in cui sono enunciati gli obiettivi e i valori di riferimento, sono descritti i principali servizi offerti e indicate le informazioni utili per richiedere assistenza;
  • una seconda parte, le “schede servizio”, in cui sono illustrati in modo dettagliato i servizi forniti ai cittadini. Qui è presente una sezione contenente gli indicatori e gli impegni assunti.

I nuovi standard della Carta dei Servizi sono stati definiti anche sulla base dei risultati emersi dalle indagini di customer satisfaction condotte negli ultimi anni sui servizi web e di assistenza telefonica e rese disponibili online nella sezione “qualità dei servizi” del sito internet dell’Agenzia delle Entrate. Dunque si tratta di un ulteriore passo del Fisco indirizzato ad un nuovo rapporto di fiducia con i contribuenti volto a favorire la compliance attraverso servizi ancora più accessibili e tempestivi.

.