Tratto dallo speciale:

Il 730/2019 precompilato si scarica con il PIN INPS

di Redazione PMI.it

scritto il

Accesso al modello 730/2019 precompilato tramite PIN INPS: le opzioni per il download e la gestione della dichiarazione dei redditi dopo la scadenza dei termini.

Il 23 Luglio sono scaduti i termini per trasmettere la dichiarazione dei redditi utilizzando il 730. Chi non lo avesse fatto, può ovviare optando per il 730 integrativo o con il modello Redditi, a seconda dei casi. Per visualizzare la propria situazione agli occhi del Fisco la prima cosa è consultare il modello 730/2019 precompilato. Un’importante semplificazione con cui l’Amministrazione finanziaria alleggerisce l’onere della dichiarazione annuale mettendola a disposizione dei contribuenti, tramite vari canali.

=> 730 precompilato: guida alla modifica del modello

Per effettuare le dovute verifiche ai dati inseriti nel modello 730/2019, la dichiarazione dei redditi precompilata può essere visualizzata e scaricata anche dal sito INPS, oltre che da quello delle Entrate, purché in possesso di password e PIN forniti dall’Istituto.

=> Come ottenere e rinnovare il PIN INPS

INPS o Agenzia Entrate

L’accesso diretto del contribuente al Modello 730 già predisposto con i dati del contribuente noti all’Amministrazione finanziaria tramite sito INPS è pertanto una modalità aggiuntiva rispetto al canale di accesso ufficiale tramite cassetto fiscale online presente nella propria area riservata sul sito dell’Agenzia delle Entrate, al quale si può accedere direttamente oppure rivolgendosi a intermediari (centri di assistenza fiscale, professionisti abilitati).

=> Assistenza INPS per la verifica dei conguagli da 730

Delega

In questo ultimo caso, però, per avvalersi dell’assistenza di un intermediario il contribuente deve consegnare al CAF o al professionista un’apposita delega per l’accesso al proprio modello 730 precompilato, in formato cartaceo o telematico, contenente una serie precisa di dati previsti dal provvedimento delle Entrate.

=> 730/2019 precompilato, regole di accesso

Regole 2019

Per inviare la dichiarazione dei redditi mediante modello 730 elaborato direttamente dall’Agenzia delle Entrate sulla base dei dati in proprio possesso è dunque possibile rivolgersi ad un professionista abilitato o un CAF, o in alternativa procedere in via autonoma, eventualmente integrando la dichiarazione con le detrazioni che non dovessero essere state pre-inserite dal Fisco.

Attenzione: CAF e professionisti potranno ricevere da parte dei contribuenti sia la delega per il solo download della dichiarazione precompilata che per l’intera gestione della dichiarazione. In quest’ultimo caso, gli intermediari saranno tenuti alla conservazione della documentazione.