Tratto dallo speciale:

Precompilata, il tutorial Agenzia Entrate

di Redazione PMI.it

scritto il

Come inviare la precompilata, ecco la video guida: utilizzo dei dati, modifica modello, invio, stampa, consultazione ricevute.

Con l’entrata nel vivo della stagione dichiarativa, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione del contribuente nuovi strumenti: in particolare, sul canale Youtube è disponibile un tutorial per inviare correttamente la dichiarazione precompilata.

Operazione che è possibile effettuare dal 2 maggio e fino al prossimo 23 luglio per il 730. Chi invece presenta Redditi 2019 (autonomi, liberi professionisti), potrà effettuare l’invio dal prossimo 10 maggio, mentre dal 2 maggio può modificare il modello precompilato.

=> 730 precompilato: guida alla modifica del modello

Video tutorial

Il video su Youtube “La Precompilata 2019 – Novità e date da ricordare”, in tre minuti, spiega tutti i passaggi per inviare correttamente la dichiarazione precompilata, dal momento in cui si accede al portale dedicato dell’Agenzia delle Entrata e fino alla ricezione delle ricevute.

Per ogni singolo passaggio, vengono fornite le regole generali ed eventuali specifici dettagli che rispondono a dubbi frequenti. Ad esempio, viene spiegato che quando compare la dicitura dato non utilizzato“, nella fase di consultazione delle spese che sono state considerate per la predisposizione del modello, bisogna inserire manualmente la relativa voce, dopo averla verificata adeguatamente. E’ una situazione che si verifica, ad esempio, nel primo anno del diritto alla detrazione per le spese di ristrutturazione edilizia o risparmio energetico.

=> 730 precompilato: guida alla modifica del modello

In estrema sintesi, ecco i passaggi spiegati nel tutorial.

  • Accedi e consulta: è in questa sezione che viene fornita la spiegazioni sui dati non utilizzati.
  • Scegli il modello e visualizzalo: si effettua la scelta fra 730 e Modello Redditi. E’ possibile scaricare i modelli anche in pdf.
  • Accetta o modifica: in questa fase, viene ricordato di scegliere la destinazione del 2, 5 e 8 per mille e il sostituto d’imposta per rimborsi o trattenute (c’è un alert che appare fino a quando non sono state effettuate queste scelta). Si può sempre cliccare su ripristina per tornare alla dichiarazione precompilata dal Fisco.
  • Quadro E, oneri e spese: capitolo a parte sulle detrazioni. Si sottolinea che dal 10 maggio sarà a disposizione la compilazione assistita.
  • Visualizza:  si consultano il risultato della dichiarazione, a credito o a debito, e il dettaglio dei calcoli.
  • Stampa, inserisci PIN e invia.
  • Consulta dichiarazione inviata e la sezione ricevute: la ricevuta di invio correttamente effettuato arriva dopo due o tre giorni.

Ricordiamo che ci sono altri canali informativi dell’Agenzia delle Entrate a disposizione del contribuente alle prese con la dichiarazione precompilata: il portale dedicato ha un’intera sezione dedicata a info e assistenza, è anche possibile chiedere assistenza telefonica dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 17 e il sabato dalle 9 alle 13, chiamando 800.90.96.96 da rete fissa, 06 966.689.07 da cellulare e +39 06.966.689.33 per chi chiama dall’estero.