Ecobonus 2018: interventi e sconti

di Noemi Ricci

scritto il

In attesa dei decreti attuativi l'ENEA pubblica chiarimenti sull'Ecobonus 2018 e attiva il nuovo sito per la trasmissione delle nuove comunicazioni obbligatorie per bonus ristrutturazioni ed Ecobonus.

L’ENEA ha pubblicato sul proprio sito chiarimenti in merito all’Ecobonus a fronte delle modifiche e delle novità previste dalla Legge di Bilancio 2018 (Legge nella 205/2018) e, in attesa dell’emanazione dei decreti attuativi che disciplinino tutte le modalità operative, ha attivato il nuovo sito dedicato all’invio telematico della documentazione necessaria ad usufruire delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente.

Bonus ristrutturazioni ed Ecobonus 2018

In attesa dei decreti attuativi con le nuove disposizioni tecniche e procedurali attuative della legge di Bilancio 2018, l’ENEA ricorda che, con la Legge di Bilancio 2018, le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente sono state prorogate nella misura del 65% fino al 31 dicembre 2018 e per gli interventi realizzati su parti comuni di edifici condominiali (nella misura del 65%, 70%, 75%, 80% e 85%), sino al 31 dicembre 2021.

L’ENEA riassume quindi in una tabella gli interventi incentivabili e le aliquote che scaturiscono dalla nuova legge:

Nuove comunicazioni ENEA

L’Agenzia avvisa inoltre che il nuovo sito per trasmettere i dati relativi agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici conclusi a partire dal 1° gennaio 2018 è online dal 3 aprile e che l’eventuale deroga rispetto alla scadenza di 90 giorni dalla data di chiusura dei lavori per l’invio verrà comunicata non appena possibile.

Tra le novità 2018 per avere accesso alle detrazioni fiscali riservate a coloro che sostengono spese per interventi volti a migliorare l’efficienza energetica degli edifici, recuperare il patrimonio edilizio, migliorare la stabilità sismica degli edifici, acquistare stesso per immobili oggetto di ristrutturazione edilizia, sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018, c’è infatti il nuovo obbligo di inviare una apposita comunicazione all’ENEA (finora prevista solo per l’Ecobonus).

Per aiutare gli utenti a risolvere i problemi di natura tecnica e procedurale sul portale curato dei tecnici ENEA sono disponibili anche un utile vademecum, le risposte alle domande più frequenti (FAQ), la normativa di riferimento e un servizio di help desk a cui inviare i propri quesiti.