Prodi: l’impresa italiana punti all’Arabia Saudita

di Marianna Di Iorio

scritto il

Durante il suo viaggio in Arabia Saudita, Prodi ha incontrato gli imprenditori italiani espatriati ed ha ascoltato le ragioni del loro malcontento

L’Italia, con i suoi 3,3 miliardi, è il primo Paese esportatore dell’Unione Europea in Arabia Saudita: dopo la missione in India che aveva avuto lo scopo di creare le condizioni per agevolare l’accesso delle PMI al mercato indiano, Romano Prodi torna a parlare dell’economia del nostro Paese in riferimento alla presenza delle imprese all’estero.

E questa volta lo fa con un breve viaggio in Arabia Saudita. Nell’incontro di ieri tra il Premier e alcuni imprenditori italiani espatriati si è discusso a lungo sulla scarsa presenza delle aziende, soprattutto di quelle di piccole dimensioni.

Gli italiani hanno espresso frasi di rammarico nei confronti delle organizzazioni aziendali che puntano poco ai territori sauditi, lasciando irrisolti non pochi problemi.

Prodi ha annunciato che al suo ritorno in Italia, previsto per oggi, si occuperà di prendere contatti con le associazioni per discutere dei problemi emersi durante il suo viaggio in quanto, spiega, “Dobbiamo cercare di avere un’azione continuativa. Bisogna avere una maggiore presenza all’estero: quella presenza che deve avere un Paese come l’Italia”.