Legge anti-delocalizzazione in Lombardia

di Teresa Barone

scritto il

Nuove misure a favore delle PMI lombarde: agevolazioni fiscali, iniziative accesso al credito e semplificazione.

Il Consiglio Regionale lombardo ha deliberato il disegno di legge 111 relativo alla competitività e alla libertà d’impresa (“Impresa Lombardia: per la libertà di impresa, il lavoro e la competitività”) finalizzata a contrastare la delocalizzazione, un fenomeno che negli ultimi mesi ha portato alla perdita di numerosi posti di lavoro in ambito locale, soprattutto come conseguenza della crisi economica e del peso fiscale che grava sulle imprese. La misura prevede agevolazioni fiscali, iniziative per l’accesso al credito delle PMI e per la semplificazione dei processi burocratici.

Leggi anche: “Divieto di delocalizzazio per i contributi statali”

Competitività e libertà d’impresa

Il disegno di legge si basa sull’attivazione di nuove misure relative a tre linee di intervento, precisamente la concessione di vantaggi fiscali per le imprese che si insediano in Lombardia o che decidono di confermare la permanenza sul territorio, la concessione di nuovi fondi per favorire l’accesso al credito (anche grazie all’intesa con il sistema bancario e Finlombarda) e la semplificazione di numerosi provvedimenti amministrativi, progressivamente sostituiti da una comunicazione unica regionale.

Scopri anche: i bandi per le PMI lombarde

SUAP

Il provvedimento potrebbe prevedere anche l’attivazione di un nuovo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) accessibile attraverso un’ autocertificazione (leggi tutte le news per le PMI della Lombardia).