Potenza, CdC e ABI insieme per le PMI

di Alfredo Polito

scritto il

Attenuare la sottocapitalizzazione, ridurre il costo dei finanziamenti, sostenere i processi di espansione, ricapitalizzare

La Camera di Commercio di Potenza stanzia 360.000 euro per le misure a numero chiuso del Fondo della Finanza innovativa 2007. Ne destina 100.000 a favore di una nuova misura volta al sostegno dei processi di capitalizzazionedelle Pmi della provincia lucana.

L’iniziativa è il frutto di una collaborazione tra l’Ente camerale e l’Abi (Associazione Bancaria Italiana), che insieme ad altri organismi locali operanti nel campo dell’intermediazione creditizia come Confidi, lavorano da tempo alla creazione di nuovi strumenti da adottare per sviluppare un sistema integrato di sostegno alle imprese a condizioni agevolate.

La sinergia è orientata in diverse direzioni: correggere alcune debolezze strutturali delle Pmi (tra cui la sottocapitalizzazione), consolidare il sistema produttivo migliorando la dotazione di capitale, ridurre il costo dei finanziamenti, sostenere i processi di consolidamento, risanamento o espansione delle aziende.

La nuova linea di sostegno sarà attiva dopo la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra tra Abi e Camera di Commercio di Potenza. Opererà attraverso condizioni che verranno definite con i Confidi e gli istituti di credito coinvolti nell’operazione.

Nel corso dell’anno, poi, la Cdc di occuperà di individuare altri strumenti di finanza innovativa facendo ricorso a criteri già collaudati o intraprendendo nuove azioni per venire incontro alle necessità delle Pmi del potentino.