Lombardia, al via moratoria per Pmi

di Noemi Ricci

scritto il

Un po' di respiro per le Pmi della Regioe Lombardia, grazie al provvedimento richiesto da Formigoni che prevede la sospensione per 12 mesi dei debiti delle imprese dovute alla Regione e al sistema bancario

Boccata d’ossigeno per le piccole e medie imprese lombarde: la Regione ha approvato il provvedimento che sospende i debiti bancari. Per 12 mesi saranno dunque congelati i pagamenti della quota capitale delle rate o di quella implicita nei canoni di operazioni di leasing immobiliare. In caso di leasing mobiliari la sospensione sarà invece di 6 mesi.

Ammontano a circa 40 milioni di euro i debiti delle Pmi lombarde che verranno sospesi per favorire gli imprenditori che si impegnino a difendere i livelli occupazionali.

L’iniziativa va a sostegno del settore produttivo provato dalla crisi ed è stata richiesta con una delibera dal presidente Roberto Formigoni, insieme agli assessori alle Risorse e Finanze, Romano, Colozzi, all’Industria, Pmi e Cooperazione, Romano La Russa, al Commercio, Fiere e Mercati, Franco Nicoli Cristiani, ai Giovani, Sport, Turismo e Sicurezza, Pier Gianni Prosperini, e all’Artigianato e Servizi, Domenico Zambetti.

La moratoria regionale fa parte dell’Accordo sottoscritto tra il Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Associazione Banche Italiane (Abi) e le altre associazioni di rappresentanza e si rivolge alle imprese finanziate da Finlombarda in cofinanziamento con il sistema del credito.

Un’iniziativa che rafforza l’impegno della Regione Lombardia in favore dell’economia e dell’occupazione, contro la crisi che si è tradotto in un miliardo di aiuti alle imprese, 3 miliardi di euro mobilitati grazie alle garanzie sui crediti e 1,5 miliardi per gli ammortizzatori sociali.

I Video di PMI

Guida ISEE: compilazione DSU