Progetto Ponte Generazionale in Lombardia

di Teresa Barone

scritto il

Parte in via sperimentale il progetto “Ponte Generazionale” promosso da Assolombarda nelle zone di Milano, Lodi e Monza e Brianza.

Prende il via in Lombardia il progetto “Ponte Generazionale”, grazie all’approvazione della Corte dei Conti e agli accordi siglati con Regione Lombardia, INPS e organizzazioni sindacali. Un’iniziativa ideata da Assolombarda che si propone di agevolare il passaggio generazionale tra i lavoratori prossimi alla pensione e le nuove leve giovanili.

Come annuncia il Presidente di Assolombarda Alberto Meomartini, il progetto si basa sulla concessione del part-time ai lavoratori vicini alla pensione per favorire l’inserimento in azienda di nuova forza lavoro, seguita dagli stessi professionisti senior in modo da agevolare il passaggio di conoscenze e competenze.

=> Passaggio Generazionale in azienda: incontro a Milano

Le risorse per realizzare il progetto arrivano direttamente dalla Regione Lombardia e sono coinvolti i lavoratori a cui mancano non più di 36 mesi per il conseguimento trattamento pensionistico: gli stessi possono aderire all’iniziativa volontariamente riducendo l’orario di lavoro, e al contempo l’impresa si impegna ad assumere giovani di età  compresa tra i 18 e 29 anni con contratto di apprendistato o comunque a tempo indeterminato.

=> Passaggio generazionale o continuità competitiva d’impresa?

Secondo quanto previsto dal’accordo tra Regione Lombardia, INPS e Assolombarda, il progetto viene attivato in via sperimentale per tre anni sul territorio di Milano, Lodi e Monza e Brianza.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Lombardia