Sostegno alla ricerca con il fondo rotativo

di Paolo Iasevoli

scritto il

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto che stabilisce le modalità di erogazione del fondo rotativo: agevolazioni per le imprese che investo in ricerca

Sono stati stabiliti i dettagli riguardanti il fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca.

Il fondo è stato istituito dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca di concerto con il Ministero dell’Economia e delle finanze e concerne l’accesso ai finanziamenti agevolati previsti dall’art. 1, commi da 354 a 361, legge n. 311/2004 della Finanziaria 2005.

Con la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale, sono fissate le modalità procedurali per la selezione dei progetti e la concessione delle agevolazioni, e vengono stabilite sia le caratteristiche del contratto di finanziamento sia le modalità per l’erogazione del finanziamento.

Accedendo al Fondo, le imprese potranno disporre di anticipazioni rimborsabili con un piano di rientro pluriennale. Nel dettaglio, il 90% dei costi ammissibili godranno di un finanziamento agevolato ad un tasso pari allo 0,50% a carico della CDP S.p.a., a valere sul fondo. Il restane 10% dei costi ammissibili sarà invece coperto da un finanziamento bancario concesso a tasso e a condizioni di mercato dal soggetto finanziatore