ANCE Sicilia: imprese edili a rischio fallimento

di Teresa Barone

scritto il

PMI edili siciliane a forte rischio chiusura a causa dei ritardi nei pagamenti da parte della PA: ANCE Sicilia lancia l’allarme.

La Regione Sicilia potrebbe assistere a breve al fallimento di centinaia di imprese edili: questo l’allarme lanciato da ANCE Sicilia, che auspica l’arrivo di risorse statali attraverso l’esenzione dei fondi Fas dal Patto di stabilità, intervento finalizzato a sbloccare i pagamenti a favore delle imprese del settore da parte della Pubblica Amministrazione.

Imprese edili siciliane in crisi

L’ANCE Sicilia sottolinea infatti come numerose imprese edili siano costrette a ricorrere ai licenziamenti a causa dei ritardi nei pagamenti da parte della PA.

Scopri tutti i bandi per le imprese edili

Il presidente ANCE Salvo Ferlito, infatti, ha ribadito come le imprese non siano più in condizione di pagare gli stipendi, di remunerare i fornitori e saldare gli adempimenti fiscali.

«Se entro pochi giorni non sapremo quando la Regione sarà in grado di sbloccare i nostri crediti, chiederemo ai sindacati di scendere in campo con noi per chiedere con urgenza un incontro diretto col premier Mario Monti e col ministro dell’Economia Vittorio Grilli, ai quali vogliamo spiegare le disastrose conseguenze sociali che avrebbe il caparbio mantenimento di principi ragionieristici.»

Leggi tutte le news per le PMI della Sicilia

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali