Tratto dallo speciale:

Agenzia Digitale Italiana: Direttore cercasi

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Avanzano i lavori per la realizzazione dell'Agenzia per l'Italia Digitale: aperte le candidature per la selezione del Direttore generale, esperto nella gestione di processi di innovazione e risorse umane.

Pubblicato sul sito di Palazzo Chigi un avviso per la selezione del Direttore generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale, importante segnale di come stia prendendo forma l’Agenzia concepita con il Decreto Sviluppo con l’obiettivo di fungere da traino per la realizzazione degli obiettivi dell’Agenda Digitale Italiana.

L’Agenzia Digitale diventerà «uno snodo cruciale per la pubblica amministrazione, della quale gestirà tutti i processi di digitalizzazione e ammodernamento».

Chi intende candidarsi all’incarico di Direttore dell’Agenzia Digitale Italiana può inviare il curriculum vitae in formato europeo. L’indirizzo di posta certificata a cui spedire i propri curricula è: agenziaitaliadigitale@pec.governo.it.

Ecco il profilo compatibile con le richieste: «una particolare e comprovata qualificazione professionale in materia di innovazione tecnologica, in possesso di una comprovata esperienza di elevato livello nella gestione di processi di innovazione, tanto nel settore pubblico quanto nel settore privato, al fine del più efficace raggiungimento degli obiettivi dell’Agenzia».

Viene inoltre richiesta «una elevata competenza nella gestione delle risorse umane».

Il CV inviato dovrà essere «debitamente sottoscritto, completo di clausola di autorizzazione al trattamento dei dati in esso contenuti e corredato da una dichiarazione di disponibilità a ricoprire l’incarico, debitamente sottoscritta e accompagnata da copia di un valido documento d’identità».

Saranno presi in considerazione, ai fini della nomina, i curricula pervenuti entro e non oltre la mezzanotte del quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso sulla Gazzetta Ufficiale (GU n. 217 del 17-9-2012).