Tecnostress? Malessere dell’era digitale

di Chiara Bolognini

scritto il

Netdipendenza Onlus, in collaborazione con Assodigitale e Viadeo, promuove un calendario di eventi benessere per combattere lo stress dovuto all'uso delle nuove tecnologie

Per tutti imprenditori, manager, liberi professionisti e impiegati che manifestano preoccupanti segnali di stress dovuto all’uso eccessivo di telefonini, notebook, smartphone & Co. 100 giornate possono bastare per ritrovare la “forma mentale” …e la produttività.

Parliamo della prima edizione di “ NoTecnostresDays: 100 giornate di prevenzione in tutta Italia “, evento organizzato da Netdipendenza Onlus in collaborazione con
Assodigitale e Viadeo, il network dei professionisti in rete sponsor della manifestazione

L’iniziativa – che prevede giornate all’insegna del benessere con un programma di running, gite in montagna, meditazione, aperitivi relax con massaggi shiatsu e yoga gratis, oltre che giornate di formazione, tecniche di respirazione, e coccoloterapia in acqua termale – si terrà dal 20 luglio al 28 ottobre in diverse sedi, prevalentemente tra Roma e Milano, capitali del “tecnostress”.

L’obiettivo, alla luce dell’ultimo rapporto Ocse sull’occupazione (secondo cui almeno un lavoratore su dieci soffre di ansia, stress ed insonnia), è quello di favorire la nascita di social network tra tecnostressati che possano progettare insieme eventi benessere per disintossicarsi.

La prima tappa è il 20 luglio a Ladispoli, dove si terrà una corsa non competitiva di tre chilometri rigorosamente senza cellulari e tecnologia. Poi, dal 25 al 27 luglio a Bracciano, nel bosco di Pisciarelli nel centro olistico Borgo Paola, ci sarà il primo “raduno benessere”: tre giornate senza computer e mail e per i più coraggiosi con il telefonino spento.

Per il programma completo delle iniziative e i contatti si può fare riferimento al sito di Netdipendenza Onlus.

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?