Pavia innovativa, contributi a fondo perduto per Pmi

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Con un nuovo bando che si apre a giorni, giungono alle piccole e medie aziende della provincia contributi a fondo perduto su progetti innovativi ad alto valore tecnologico

Nuovi benefici per le Pmi della provincia di Pavia, e in particolare per quelle aziende che fondano il proprio business sui settori tessile, abbigliamento e calzature, ai quali è rivolto un nuovo bando che eroga risorse pari a 800mila euro e che prevede finanziamenti a fondo perduto.

Il Bando a sostegno dell’innovazione tecnologica per le Pmi di Pavia si focalizza quindi sulle imprese che intendano realizzare progetti per lo sviluppo di prodotti e servizi ad alta innovazione tecnologica e che vogliano introdurre e sperimentare processi produttivi con caratteristiche innovative.

Il finanziamento è dedicato anche all’introduzione di nuovi modelli organizzativi e di gestione incentrati sull’utilizzo di tecnologie ICT.

I modelli di progetto dovranno prevedere alto contenuto tecnologico e dovranno sviluppare processi in grado di riorganizzare e innovare le attività produttive e di servizio, quindi.

Per chi fosse interessato alla partecipazione, segnaliamo che il bando è stato pubblicato sul BURL n. 22 del 28 maggio 2008, serie inserzioni. Le domande potranno essere presentate a partire dal 27 giugno 2008 fino al giorno 28 luglio 2008 compreso.

Per la composizione del finanziamento è importante sottolineare che il contributo a fondo perduto coprirà fino al 50% delle spese effettivamente sostenute.

L’importo massimo del contributo è di 70mila Euro, mentre il minimo per il progetto è 40mila Euro.

Molte le voci di spese ammissibili, tra le quali il costo del personale per la realizzazione del progetto, servizi di consulenza, spese per l’acquisizione di brevetti e attrezzature, ecc.