BIC Lazio: più sostegno alla creazione d’impresa

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Per contrastare la crisi economica e ridare slancio alla produttività nel microcosmo laziale, si ipotizzano nuovi protocolli d'intesa a livello regionale, per favorire scambi e sinergie

Secondo le previsioni, la crisi economico-finanziaria del Paese determinerà – almeno fino a fine anno – un tasso di crescita drammaticamente ridotto: nel periodo più fiorente ci si può aspettare uno 0.2%, ma, comunque, si rimane nell’ambito della crescita “zero”.

È questo il parere di numerosi esperti di settore, la ci tesi è stata ripresa a livello locale dall’Assessore alle Politiche Finanziarie e di Bilancio della Provincia di Roma Antonio Rosati, secondo cui è giunto il momento che «Regione, Provincia e Comune di Roma comincino a dialogare insieme per progettare una nuova stagione».

Necessario, in sintesi, un protocollo per coordinare le azioni per la creazione di impresa nella Regione Lazio.

La figura più carente è quella di un divulgatore, in grado di far comunicare tutti gli attori del panorama aziendale tra loro, con le amministrazioni e con gli ambienti di ricerca e universitari.

Esprimendosi a nome del BIC Lazio, ha infatti dichiarato come «nei cassetti delle nostre undici università giacciono centinaia e centinaia di brevetti che sono in attesa di essere trasformati in progetti concreti. Invece, le risorse difficilmente finiscono nelle mani di chi saprebbe farle fruttare». Da qui la necessità di una figura di intermediazione e di interscambio sinergico.

I Video di PMI

Regime forfettario: guida ai requisiti