Tratto dallo speciale:

Voucher lavoro, slitta il Libretto famiglia

di Barbara Weisz

scritto il

Slitta il termine del 3 gennaio per effettuare le comunicazioni all'INPS sulle prestazioni retribuite con Libretto Famiglia, la proroga dopo un guasto tecnico al sistema.

I datori di lavoro domestico hanno tempo fino all’8 gennaio per le comunicazioni sulle prestazioni effettuate con pagamento tramite Libretto famiglia (ex voucher lavoro). Per problemi tecnici, l’INPS ha prorogato la consueta scadenza del 3 del mese che slitta a lunedì 8 gennaio.

=> I nuovi voucher lavoro online

«A seguito di un’anomalia della procedura “Prestazioni Occasionali“, avvenuta dall’1 al 3 gennaio, il termine per poter effettuare l’attività di acquisizione delle prestazioni di tipo LF (Libretto Famiglia) è prorogato fino al prossimo 8 gennaio».

Il Libretto famiglia, lo ricordiamo, è stato introdotto dall’articolo 54 bis, legge 96/2017, per retribuire prestazioni di lavoro occasionale da parte di persone fisiche che non esercitano attività d’impresa.

Contiene voucher da 10 euro per pagare piccoli lavori domestici, assistenza domiciliare ai bambini e alle persone anziane, insegnamento privato supplementare.

=> Lavoro accessorio, tutte le nuove regole

La norma prevede che l’utilizzatore, ossia il datore di lavoro, entro il 3 del mese successivo a quello in cui è stata effettuata la prestazione produca la relativa comunicazione all’INPS tramite apposito servizio telematico. E’ questo l’adempimento che non è stato possibile effettuare nei primi giorni del mese di gennaio, che di conseguenza slitta all’8 gennaio.

I Video di PMI