Tredicesima stipendio e pensione: quali tasse e detrazioni?

Risposta di Barbara Weisz

Luciano chiede:

La tredicesima mensilità prevista a dicembre quali regole fiscali prevede? Sarà meno tassata?

La tredicesima viene tassata come tutte le altre mensilità ma senza detrazioni, il che tendenzialmente comporta un prelievo fiscale un po’ più alto rispetto a quelle delle altre mensilità.

Sulla tredicesima, riconosciuta e versata nel mese di dicembre ai lavoratori dipendenti (sulla base delle previsioni dei diversi contratti di lavoro applicati) e ai pensionati, si versa l’IRPEF in base allo scaglione di reddito ed anche le trattenute previdenziali.

=> Calcolo tredicesima online

Semplificando molto, la 13esima si calcola nel seguente modo: un 12esimo dello stipendio per ogni mensilità lavorata nell’anno. Quindi, chi ha lavorato per la stessa azienda per l’intero anno, prenderà sostanzialmente una mensilità in più a titolo di tredicesima (nel senso che quest’ultima sarà pari allo stipendio mensile).

Se invece i mesi di lavoro sono meno di dodici, si calcola un dodicesimo per ogni mensilità e si sommano tutti i dodicesimi dei mesi lavorati. Se la paga base non è mai cambiata nel corso dell’anno, basta calcolare un dodicesimo e moltiplicarlo per i mesi lavorati. Ai fini del calcolo della tredicesima, rilevano le mensilità sulle quali ci sono almeno 15 giorni di lavoro.

Per tornare alla sua domanda, la tassazione che si applica è quella ordinaria depurata dalla detrazione per lavoro dipendente (e dagli eventuali assegni per il nucleo familiare).

Ogni contratto collettivo stabilisce le regole sulla data entro la quale si versa la tredicesima: in generale prima di Natale, mentre lo stipendio di dicembre arriva come tutti gli altri a fine mese.

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz