Sgravio INPS per CdS e CIGS: imprese ammesse e domanda

di Redazione PMI.it

Sgravio contributivo per contratti di solidarietà e CIGS con periodi conclusi entro marzo: elenco imprese ammesse e istruzioni di domanda esonero INPS.

Online le imprese destinatarie dei decreti di ammissione alle riduzioni contributive e dunque ammesse alla fruizione dello sgravio contributivo connesso ai contratti di solidarietà (CdS) difensivi accompagnati da CIGS conclusi entro il 31 marzo.

La procedura deve essere attivata dal datore di lavoro seguendo le istruzioni operative fornite a suo tempo con la circolare 55/2022.

Nel nuovo Messaggio 4135 del 16 novembre, sono infatti spiegate le modalità di compilazione del flusso UniEmens e le istruzioni contabili. In allegato al Messaggio c’è l’elenco delle imprese ammesse.

Per esporre nel flusso UniEmens le quote di sgravio spettanti sui CdS conclusi entro marzo 2021, devono indicare all’interno di <DenunciaAziendale>, <AltrePartiteACredito>, i seguenti elementi:

  • • nell’elemento <CausaleACredito> inseriranno il codice causale già in uso “L983”, avente il significato di “Arretrato conguaglio sgravio contributivo per i CdS stipulati ai sensi dell’articolo 1 del D.L. 30 ottobre 1984, n.726 (L.863/1984), nonché dell’art. 21, comma 1, lett. c), D. Lgs. n. 148/2015, anno 2020”;
  • • nell’elemento <SommaACredito> indicheranno il relativo importo.

Per i contratti di solidarietà conclusi entro il 31 marzo 2022, si adotta invece il conto in uso GAW37350, istituito con la circolare n. 55/2022, con il quale andranno contabilizzate le quote esposte in UniEmens con il codice causale “L983”, secondo le istruzioni operative di cui sopra.