Tratto dallo speciale:

Pensione di invalidità: domanda anche senza IBAN

di Redazione PMI.it

scritto il

Domande di invalidità civile: nuova semplificazione della modalità di scelta del pagamento, non obbligatoria e precompilata con altre prestazioni in corso.

Più semplice la procedura di domanda per il trattamento di invalidità civile. In fase di compilazione, nel Quadro F il richiedente non è più obbligato ad inserire il codice IBAN o la modalità di pagamento specifica se già riceve una prestazione economica di tipo pensionistico dall’INPS.

La procedura, infatti, precompila il modulo con le indicazioni già presenti in archivio ed utilizzate per l’erogazione di altre prestazioni in corso. Se la procedura non rileva prestazioni  attive, resta ovviamente l’obbligo di inserire un codice IBAN valido o di scegliere una modalità di pagamento per gli accrediti.

Ad ogni modo, l’utente ha la possibilità di modificare la modalità di pagamento precompilata, ad esempio modificando il codice IBAN oppure scegliendo un diverso metodo di pagamento.

=> Pensioni invalidità: nuova procedura di domanda

Per importi superiori ai 1.000 euro, il versamento della pensione di invalidità civile (come qualunque altra erogazione previdenziale ed assistenziale) può avvenire esclusivamente tramite strumenti elettronici (conti correnti bancari e postali, libretti di risparmio, carte di pagamento).

Ulteriori dettagli, nel manuale aggiornato della procedura di presentazione delle domande di invalidità civile.

I Video di PMI