Coronavirus: convalida dimissioni ancora online

di Redazione PMI.it

scritto il

Per tutta la durata dell'emergenza Coronavirus, la richiesta di convalida delle dimissioni nei casi richiesti si fa online: le istruzioni dell'Ispettorato.

A seguito delle misure di contenimento e prevenzione dovute alla continua diffusione di Coronavirus, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) con la Nota Protocollo n. 2181/2020 aveva previsto, fino a fine emergenza sanitaria, la possibilità di inviare la richiesta di convalida delle dimissioni o risoluzioni consensuali del rapporto di lavoro con modalità telematiche, eliminando in questo modo la necessità di doversi recare personalmente all’ITL (Ispettorato Territoriale del Lavoro).

Con la proroga al 15 ottobre dello stato di emergenza dovuto al Covid, si estende dunque anche a questo adempimento la procedura semplificata.

Soggetti obbligati alla convalida dimissioni

La procedura è necessaria solo per i soli soggetti obbligati alla convalida delle dimissioni/risoluzione consensuale ai sensi dell’art. 55 del D.Lgs. n. 151/2001 e solo per il periodo di vigenza dello stato di emergenza.

Si tratta in particolare dei dipendenti che intendono dimettersi prima del compimento dei tre anni di età del figlio/a. Per questi la legge prevede l’obbligo di presentarsi personalmente presso l’Ispettorato portando con sé la seguente documentazione (sia in originale che in copia): lettera di dimissioni con prova di avvenuta consegna al datore di lavoro, ultima busta paga, documento di identità (o permesso di soggiorno in corso di validità), codice fiscale, email/pec del datore di lavoro e codice fiscali dei figli.

=> Lettera di dimissioni: come scriverla

Modalità temporanee di convalida dimissioni

Quello che l’Italia sta vivendo è però un periodo decisamente particolare e, a fronte delle misure di contenimento del contagio COVID-2019 introdotte con D.P.C.M. 8 marzo 2020 e D.P.C.M. 9 marzo 2020, che hanno previsto, in tutto il territorio nazionale, limitazioni al movimento/circolazione delle persone, l’INL ha previsto la possibilità, fino a fine emergenza, di convalidare le dimissioni a distanza.

Per farlo lavoratrici madri e lavoratori padri di figli fino a tre anni di età che intendano convalidare  dimissioni o risoluzioni consensuali del rapporto di lavoro devono:

  • usare il modulo online, valido in via eccezionale e soltanto per la durata del periodo emergenziale, in sostituzione del colloquio diretto della lavoratrice o del lavoratore con il funzionario dell’Ispettorato del lavoro territorialmente competente;
  • compilare il modello in ogni sua parte inserendo tutte le informazioni richieste, comprese quelle desumibili dalla busta paga;
  • sottoscriverlo;
  • trasmetterlo al competente Ufficio, individuato in base al luogo di lavoro o di residenza del lavoratore o della lavoratrice interessati, mediante posta elettronica, unitamente alla copia di un valido documento di identità e della lettera di dimissioni/risoluzione consensuale debitamente datata e firmata.

I Video di PMI

Dimissioni telematiche: cosa c’è da sapere