Pause sul lavoro, il segreto della produttività

di Carlo Lavalle

scritto il

desktimeIl segreto della produttività? Lavorare per 52 minuti e poi fare una pausa di 17 minuti.E’ la ricetta proposta da DeskTime, società che monitora le prestazioni sul lavoro attraverso un software. Il test, che proverebbe il valore di questa formula, è stato condotto su una platea di utenti selezionati tra i più produttivi.

In sostanza, il lavoro più produttivo sarebbe una sorta di sprint sportivo che gli atleti-lavoratori affronterebbero, per fermarsi successivamente a riposare e poi ricominciare, pronti per una nuova performance. Non è molto utile, quindi, stare alla scrivania o al computer senza interruzioni per otto ore di seguito; meglio staccare spesso per recuperare e ripartire.

Il cervello degli uomini non sarebbe infatti tarato per un’attenzione costante per l’intero arco di otto ore consecutive, così come il corpo umano non è fatto per stare nella medesima posizione/postazione per tante ore di fila.

Per migliori livelli di produttività, secondo lo staff di DeskTime, fate dunque una piccola pausa ogni tanto, alzatevi, uscite, chattate e rifocillatevi.