Contributi per imprese del turismo in Sardegna

di Roberto Rais

scritto il

La Regione Sardegna ha appena pubblicato l’Avviso pubblico “Più turismo più lavoro“, che disciplina la concessione di aiuti alle imprese del turismo ricettivo, sostenendo l’occupazione. L’obiettivo del bando è in particolar modo quello di promuovere l’occupabilità nei mesi della bassa stagione, migliorando la capacità di adattamento delle imprese del turismo ricettivo sarde, rafforzando la loro capacità nel proporre prodotti innovativi e concorrenziali sia sul mercato del turismo italiano che su quello internazionale, portando ad un miglioramento della competitività e all’ampliamento dell’offerta.

=> Più turismo più lavoro per le imprese sarde

In particolar modo, si legge nel bando, la competitività delle imprese turistiche sarde viene incentivata mediante la fruizione di un sistema di aiuti che punta a ridurre i costi di esercizio delle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere, con particolare riferimento al costo del personale, favorendo così il mantenimento dei posti di lavoro anche nei mesi che non concernono il periodo giugno – settembre, di picco della stagione turistica sarda. Tecnicamente, la sovvenzione erogata dalla Regione Sardegna consistesrà in un contributo concesso alle imprese che assumano lavoratori con contratti a tempo determinato ed a tempo indeterminato che comprendono uno o più mesi di bassa stagione. Le imprese destinatarie sono dunque quelle che impiegheranno lavoratori nei mesi di bassa stagione, oltre il periodo canonico dei quattro mesi di alta stagione (giugno, luglio, agosto e settembre), per un importo del benefit che non potrà superare i 40 mila euro e le 5 unità di lavoratori.

La scadenza delle domande di partecipazione deve essere presentata entro il 30 aprile 2016, seguendo le istruzione contenute nel bando qui disponibile.

I Video di PMI

Coronavirus: Guida al congedo per quarantena dei figli