Fiverr, piattaforma di lavoro per freelance

di Alfredo Bucciante

scritto il

Fiverr è in qualche modo la versione internazionale di Cinkue, sito (attualmente in ristrutturazione) per far incontrare domanda e offerta di piccoli lavori per la tariffa standard di 5 euro.
Fiverr ragiona in dollari ma il meccanismo di incontro tra domande e offerta è il medesimo: cosa sei disposto a fare per 5 dollari?

Il sito si basa sui Gigs, che potremmo tradurre come “lavoretti”, cioè quello che si offre o si cerca. Una volta trovato un possibile lavoro, si può contattare chi lo offre, raggiungendo una sua pagina-profilo dove si possono trovare anche i commenti positivi o negativi di chi ci ha avuto a che fare fino a quel momento.

I servizi a disposizione sono divisi per argomento per una più rapida individuazione. Ci sono soprattutto traduzioni di testi in varie lingue, ma anche realizzazione di molti servizi legati al Web o alla programmazione.

In più, tutta una serie di curiosità  varie, come realizzazione di piccoli manufatti, consigli di viaggio, canzoni e molto altro specie nelle sezioni Other e Fun & Bizarre. Dal pulsante Buyer si gestisce tutta la parte relativa ai pagamenti.

Per proporre invece qualcosa noi stessi, basta andare su Start Selling una volta registrati al servizio. Qui si accede a un percorso guidato per creare il proprio Gig con tutte le caratteristiche, come ad esempio tempo di lavoro richiesto e descrizione, e pubblicarlo.