AbiWord e Gnumeric: le alternative leggere per l’office automation

di Paola Campli

scritto il

Gli applicativi office più utilizzati sono i word-processor e i fogli di calcolo. Non molti sanno che è possibile scegliere tra una varietà di software di questo tipo, oltre a quelli inclusi nei pacchetti Microsoft Office e OpenOffice.org.

Due software che vale la pena di nominare sono il word-processor AbiWord e il foglio di calcolo Gnumeric: entrambi sono open source, multipiattaforma (disponibile per Windows, Linux, MacOSX e Unix) e in grado di leggere e scrivere in diversi formati, inclusi quelli delle suite MS Office e OpenOffice.

Necessitando di poche risorse, possono essere eseguiti senza problemi anche su macchine un po’ datate e senza dover installare interi pacchetti, di cui spesso si utilizzano solo poche funzionalità.

Per quanto riguarda l’interfaccia, questa è user-friendly ed ha molti punti in comune con gli applicativi Microsoft Office e OpenOffice, quindi non c’è bisogno di doversi confrontare con nuovi menù o nuove disposizioni.

Abiword supporta i formati più diffusi tra i quali Word e Writer, e ha la maggior
parte delle funzioni che gli utenti si aspettano da un word-processor: correttore ortografico, dizionari, stili, gestione di tabelle, immagini, elenchi ecc.

Gnumeric può importare ed esportare oltre che nei formati Excel e Calc, anche file
di Lotus, Applix, Sylk, XBase, Quattro Pro, Dif, Plan Perfect e Oleo; tuttavia i filtri di questi ultimi sono meno completi.